Di tipologia sia fissa che mobile, servono per eseguire l’espansione del palato o il mantenimento in avanti della mandibola, cosa che gli apparecchi normali non sono in grado di fare.

  • Il principale è l’apparecchio posto sul palato, chiamato espansore, che consiste in una placca palatale in metallo con al centro un forellino nel quale dev’essere inserita una chiavetta per ottenere l’espansione, con una frequenza stabilita dall’ortodontista, che può variare dai 7 giorni al mese. Con l’espansione dell’apparecchio si ottiene un’espansione palatale che permette spesso di ottenere lo spazio in più necessario al riallineamento dentario. Quest’apparecchio provoca difficoltà nel mangiare, in quanto parte del cibo consumato si può incastrare nello spazio tra il palato e l’apparecchio, e ciò rende necessaria una pulizia accurata con uno scovolino.
  • Il bionatore serve a raddrizzare gli incisivi a chiusura bassa, portandoli nella giusta posizione, ed è di tipo mobile: fa prendere ai denti la posizione voluta. È costituito da una grossa placca colorata in plastica che prende la forma dei denti, ma ha uno speciale rialzo in grado di mantenere rialzati gli incisivi.
  • Il quad helix si mette quando l’arcata dentaria superiore è di minore ampiezza di quella inferiore. Consiste in una struttura metallica relativamente poco ingombrante ai lati del palato e agisce come una molla, che lo espande.
  • L’apparecchio del pendolo, (pendulum) è usato nei casi più complessi, quando i molari superiori hanno l’ampiezza dell’arco minore di quelli inferiori e il palato è troppo piccolo. In una prima fase, viene espanso il palato col sistema della chiave dell’espansore; in un secondo momento, vengono sganciate due alette che stanno affiancate ai denti, e vengono spinti indietro per garantire uno spazio maggiore.
  • L’apparecchio di Herbst, detto a volte popolarmente ranocchia, è costituito da un apparecchio palatale e da uno linguale per stabilizzare i denti e da due sporgenze metalliche, simili alle zampe di una ranocchia. Si monta quando si ha un overbite (denti superiori troppo in avanti) e le due sporgenze mantengono la mandibola in avanti. Si cerca di usarlo il meno possibile, in quanto le sporgenze tagliano facilmente la gengiva e trattengono il cibo. Va tenuto circa un anno, e si mette solo ai ragazzi che hanno dei problemi a portare gli elastici nell’apparecchio ortodontico.
  • L’holding arch, sia superiore che inferiore, è un apparecchio per palato e lingua che non permette ai denti di spostarsi in avanti e li mantiene nella loro posizione, fornendo spazio sufficiente ai fini terapeutici. Viene applicato ai piccoli pazienti prima che spuntino i denti permanenti, in modo da ridurre la necessità di cure in età più adulta.
  • Il baffo o maschera facciale (in inglese Headgear), serve a distalizzare e stabilizzare i molari, e va tenuto per circa 14-16 ore al giorno in media. Esistono quattro tipi di Headgear: uno detto Baffo, il più usato, che agisce in orizzontale e passa dietro il collo; uno che agisce più verticalmente, e passa dietro alla parte superiore della nuca; uno composto da entrambe queste tipologie di baffo; e uno che agisce per mezzo di elastici che vengono attaccati alle protuberanze della maschera.
  • Il tongue crib è un apparecchio che si applica al palato e consiste in due bracci che passano internamente, affiancati ai denti, e terminano con una sporgenza metallica. Viene utilizzato solo sui pazienti in cui la pressione della lingua tende a spingere eccessivamente in avanti i denti inferiori.
  • Le Molle a Spirale (in inglese coil springs) si inseriscono sul filo tra una placchetta e l’altra. Sono delle speciali molle che allargano lo spazio tra i due denti.
  • Esistono inoltre delle molle, utilizzate in certi casi in sostituzione degli elastici. Al contrario di questi però esse non vengono applicate sui ganci, ma sul filo.
  • Alcuni trattamenti ortodontici prevedono l’uso di impianti endoossei, utilizzati come ancoraggio fisso per ottenere più facilmente i movimenti dentari per mezzo di elastici. Sono chiamati miniscrew. In poche parole, piccole viti vengono posizionate nell’osso alveolare del paziente, con la funzione di ancoraggi. Ad esse saranno ancorati degli elastici, che serviranno ad ottenere i movimenti dentari richiesti dalla terapia.

L’apparecchio ortodontico è una protesi o dispositivo medico con il quale l’ortodontista (il medico specializzato in questo tipo di trattamenti) riesce ad allineare i denti, al fine di ottenere una masticazione corretta, una migliore igiene orale e una migliore estetica del sorriso.

Antichità

ortodonzia jesoloSecondo studiosi e storici, gli apparecchi ortodontici risalgono ai tempi antichi. Intorno al 400-300 a.C. Ippocrate e Aristotele contemplavano modi per rafforzare i denti e stabilire varie condizioni dentali. Gli archeologi hanno scoperto numerosi individui antichi mummificati con qualcosa che pare un nastro metallico avvolto intorno ai loro denti. Catgut, un tipo di corda fatto di fibre naturali o d’intestino di animali, giocava un ruolo analogo all’attuale filo ortodontico nel chiudere gli spazi fra i denti e la bocca. Gli Etruschi seppellivano i loro morti con apparecchi dentali in posizione tale da mantenere spazio e prevenire il collasso dei denti nella vita ultraterrena. Una tomba romana venne rinvenuta con un numero di denti “legati” con un filo d’oro, un piccolo filo elastico utilizzato per fissare l’arco di filo al sostegno. Il filosofo e medico romano Aulo Cornelio Celso per primo scrisse sul trattamento dei denti con la pressione delle dita. Sfortunatamente, a causa dell’assenza di evidenze, della scarsa prevenzione dei corpi e le tecnologie primitive, furono effettuate poche ricerche sugli apparecchi ortodontici fino al XVII secolo, sebbene l’odontoiatria come professione stesse allora facendo grandi progressi.

Implantologia

Tempi operativi ridotti e invasività chirurgica minima, soluzioni personalizzate con i più innovativi sistemi di ultima generazione. Come tornare a sorridere in 24h con il carico immediato denti fissi nella stessa giornata dell’intervento.

Odontoiatria

Il miglioramento dell’estetica del sorriso. Ridona alla tua bocca un sorriso perfetto, nella forma, nel colore e nelle proporzioni. I nostri interventi di odontoiatria estetica, sono indolore e realizzati con materiali di assoluta qualità.

Parodontologia Piorrea

La cura dei tessuti molli che circondano i denti e le patologie ad essi correlate. La parodontologia si occupa della salute dei tessuti che sostengono il dente assicurando la sua stabilità nell’arcata dentale. Non ci può essere salute dentale senza salute gengivale.

Sedazione Cosciente

La sedazione cosciente permette di ridurre l’ansia e la paura del dentista con delle tecniche particolari, utilizzando per esempio il protossido d’azoto o l’ipnosi. Dà una sensazione di benessere e rilassamento permettendo così al dentista di portare a termine il proprio lavoro.

Gnatologia

La corretta masticazione è importantissima per tutto l’organismo, le tecniche gnatologiche si occupano della risoluzione di tutte le problematiche posturali che possono derivare da una cattiva interazione tra le arcate dentarie. Riporta la mandibola ad una corretta attività masticatoria e al riallineamento delle due arcate dentali.

All on 4 /6 four/six

La tecnica che permette di installare degli impianti endossei, permettendo così di ricostruire parte dell’arcata dentale o addirittura un’intera arcata. Questa tecnica permette al paziente di avere fin da subito una protesi fissa.,la realizzazione della protesi su impianti viene effettuata nell’arco di 12/24 ore.

Per piccoli

I bambini sono sempre i benvenuti. Ci occupiamo e seguiamo il bambino nell’igiene orale, instaurando fin da subito un rapporto di amicizia e fiducia.

Protesi dentali

Installiamo protesi di ultima generazione per ridare ai pazienti una corretta masticazione oltre che ad una nuova estetica dentale. Ritrovando così l’armonia dell’intera bocca.

Estetica conservativa

Questa terapia si occupa della cura del sorriso e di tutte le tecniche atte a ripristinare la salute dei denti mantenendola così nel tempo.

Invisalign

Il riallineamento dei denti attraverso supporti trasparenti. La differenza rispetto alle metodiche tradizionali è la possibilità di rimuoverle per mangiare e per lavarsi i denti. Apparecchio invisibile la giusta soluzione per tornare a sorridere.

Endodontica odontoiatrica

Questa tecnica si occupa dello spazio all’interno dei denti che contiene la polpa dentaria, il tessuto che racchiude le terminazioni nervose che danno sensibilità al dente.

Zigomatici

Assenza ossea? Siamo una struttura all’avanguardia, constantemente aggiornati sulle ultime tecniche implantari. Se sei un paziente con assenza totale d’osso, non disperare presso la nostra clinica dentale puoi tornare a sorridere in 24h tramite l’inserimento degli impianti dentali Zigomatici.

Faccette dentali Jesolo

Questa tecnica si occupa di ricoprire i denti non allineati del paziente, per ritrovare un sorriso piuì stabile e armonico.

Sbiancamento Dentale Jesolo

Questa tecnica si occupa di trovare soluzioni per riportare alla lucentezza primordiale i denti ingialliti o macchiati del paziente

Assenza Poco d’osso?

Questa tecnica si occupa di trovare le soluzioni migliori per risolvere definitivamente con soluzioni fisse l’edentulia grave e atrofica dell’osso del paziente.